Storia

Il Centro di Formazione Professionale Polivalente (CFPP) è nato nel 1971 per volontà del Comune di Lecco con una specifica e mirata offerta per le persone disabili.

Nel corso degli anni il Centro ha cercato di comprendere ed accogliere le domande emergenti sia ampliando la propria offerta nell’ambito della disabilità sia intervenendo nell’area dello svantaggio e dell’esclusione sociale con servizi e progetti rivolti ad adolescenti, giovani e adulti, non ancora codificati dalla normativa.

Punto fermo della storia del CFPP è la collaborazione con le diverse realtà del territorio: servizi sociali e specialistici, agenzie formative ed educative, mondo del lavoro.

 

Valori

Ciò che orienta l’intera operatività del Centro, è rappresentato dall’impegno ad offrire servizi e concrete opportunità a partire dalle reali domande delle persone.
Tali opportunità devono esprimersi affinché ciascun adolescente possa individuare un progetto personale e professionale realistico e coerente con le proprie caratteristiche e aspirazioni.
Ciò avviene in un contesto attento alla relazione, alla dimensione educativa, alle potenzialità e risorse delle persone, e alle dimensioni che possono favorire il successo del progetto di inserimento formativo/lavorativo. Il Centro opera infatti in un’ottica evolutiva, con l’obiettivo di favorire l’autonomia (possibile) delle persone.

Questi orientamenti vengono concretizzati e tradotti grazie ad alcune caratteristiche distintive del CFPP: la struttura polivalente, il modello di intervento pedagogico e sociale, il lavoro integrato con i servizi territoriali.
La struttura polivalente dà la possibilità di integrare l’intervento formativo/orientativo e quello sociale. Il Centro infatti, operando su più aree, può evitare il rischio della frammentazione degli interventi e pensare con le persone un progetto unitario, che va dalla formazione, anche attraverso percorsi personalizzati, all’inserimento lavorativo.
Il modello di intervento pedagogico e sociale è fondato sulla partecipazione attiva della persona, sul valore del “fare e dell’esperienza”, sulla centralità dell’apprendimento in/del gruppo, nel rispetto dei tempi e delle caratteristiche peculiari di ciascuno.
Il lavoro integrato con i servizi territoriali e specialistici è da anni costitutivo della modalità di operare del Centro, orientamento culturale e consolidata prassi organizzativa.