Progetti in collaborazione con il centro territoriale per l’Educazione Degli Adulti (EDA)

Sono stati pensati in risposta al problema, divenuto rilevante negli ultimi anni, di adolescenti/giovani che hanno compiuto i 16 anni, ma non hanno acquisito la licenza media.

Per questo motivo dal 1999 è attivo un protocollo operativo tra il CFPP e il Centro Territoriale per la formazione Permanente degli adulti (Ctp EDA) di Lecco.

I Progetti di collaborazione, oltre a consentire il raggiungimento della licenza media, hanno una forte valenza educativa e orientativa, essendo finalizzati anche alla predisposizione del percorso di inserimento lavorativo o del progetto formativo, qualora emergano le motivazioni e gli interessi.

Destinatari

Adolescenti/giovani che hanno compiuto i 16 anni e non hanno conseguito il diploma di licenza media; adolescenti che compiranno i 16 anni prima degli esami di giugno.

I progetti hanno due diversi focus di intervento, e possono riguardare:

  • ragazzi portatori di una pesante esperienza di conflittualità con la scuola, dovuta anche a problematiche soggettive che interessano la sfera relazionale emotiva, contrassegnata dalla fragilità educativa della famiglia, con evidenti comportamenti di devianza sociale;
  • ragazzi stranieri, nella maggior parte dei casi frequentanti i corsi EDA, per i quali si evidenzia la necessità di un’azione orientativa mirata sia alla formazione sia al lavoro.

Tempi/durata

Si svolgono secondo il calendario scolastico da Ottobre a Giugno o secondo moduli mirati, sulla base di una programmazione costruita sulle esigenze e bisogni degli allievi.

Attività

Le attività mirano a fornire un ventaglio di proposte sufficientemente articolato e stimolante, che riproponga la gamma delle offerte formative del territorio. Le attività di carattere teorico e tecnicooperative del corso rappresentano un credito formativo che consente, entro la fine dell’anno, di sostenere gli esami di licenza media.

Particolare attenzione è dedicata al tema dell’orientamento attraverso un modulo specifico che prevede attività di gruppo e individuali, nonché visite alle scuole, colloqui con i ragazzi e la famiglia.

Modalità di accesso

Gli adolescenti vengono normalmente segnalati dalle scuole, dal Cpt EDA, dai servizi territoriali e/o specialistici.

A seguito della segnalazione, vengono organizzati più momenti di incontro con tutti i soggetti coinvolti durante i quali si presenta la situazione, si definiscono in modo condiviso gli obiettivi del progetto e si precisano le modalità di attuazione, che sono diverse caso per caso.

Orientamento: